Home Page

Thursday, 24 February 2011

CINZIA FERRINI/SOGGETTO E PREDICATO NELLA PROPOSIZIONE SPECULATIVA DI HEGEL SOGGETTO E PREDICATO NELLA PROPOSIZIONE SPECULATIVA HEGELIANA* Cinzia Ferrini

CINZIA FERRINI/SOGGETTO E PREDICATO NELLA PROPOSIZIONE SPECULATIVA DI HEGEL
SOGGETTO E PREDICATO NELLA PROPOSIZIONE SPECULATIVA HEGELIANA*
Cinzia Ferrini

Il tema della proposizione speculativa è tornato di recente ad attrarre l’attenzione degli
studiosi, e proprio ad “Hegel e il linguaggio” è stato dedicato il XVII incontro, nell’ottobre
2002, della Hegel Society of America.1 Il mio studio si propone di contribuire alla
discussione in corso sul problema del linguaggio del sapere assoluto in Hegel, dal punto di
vista logico-fenomenologico:2 non prenderò pertanto ad oggetto la teoria hegeliana della
natura del linguaggio così come è principalmente esposta a livello sistematicoenciclopedico
nelle edizioni berlinesi (§§ 451-460) della sezione “Psicologia” della
Filosofia dello spirito soggettivo, teoria che esamina i segni, i toni, le parole, la grammatica
comparata, i sistemi di scrittura, la storia e l’interrelazione tra le lingue (§ 459, 1827 e
1830).3


FONTE: http://www2.units.it/dipfilo/Annali/ferrini06.pdf

The Letters of Rosa Luxemburg

VersoBooks.com: "The Letters of Rosa Luxemburg
by Rosa Luxemburg
Edited by Annelies Laschitza, Georg Adler, and Peter Hudis
Translated by George Shriver"

This is the most comprehensive collection of letters by Rosa Luxemburg ever published in English, including 190 letters written to leading figures in the European and international labor and socialist movements—Leo Jogiches, Karl Kautsky, Clara Zetkin and Karl Liebknecht—who were her closest friends, lovers and colleagues. Many of these letters appear for the first time in English translation; all help to illuminate the inner life of this iconic revolutionary, who was at once an economic and social theorist, a political activist and a lyrical stylist. Her political concerns are revealed alongside her personal struggles within a socialist movement that was often hostile to independently minded women. This collection will provide readers with a newer and deeper appreciation of Luxemburg as a writer and historical figure.