Home Page

Sunday, 13 March 2011

Leo Lugarini, Orizzonti hegeliani di comprensione dell’essere. Rileggendo la “Scienza della logica”, Milano, Guerini e Associati, 1998, pp. 520

Leo Lugarini, Orizzonti hegeliani di comprensione dell’essere. Rileggendo la “Scienza della logica”, Milano, Guerini e Associati, 1998, pp. 520

Il libro si inserisce nel dibattito odierno sul rapporto fra logica e metafisica nel pensiero hegeliano e propone una rilettura della Scienza della logica guidata dalla classica domanda di Aristotele: “Che è l'ente, in quanto tale?”. La risposta di Hegel si staglia in un triplice orizzonte di comprensione, definito ora dall'essere, ora dall'essenza, ora dal concetto. All'interno dei diversi livelli considerativi, I'autore rintraccia un processo, reiterato e poliforme, di costituzione dell'ente, a partire da ciò che ente non è (l'essere, I'essenza e il concetto), cogliendovi anche un'anticipazione del tema heideggeriano della differenza ontologica fra essere ed ente. Si delinea, dunque, un itinerario speculativo che, segnato inizialmente da una netta impronta ontologica, si risolve, infine, sul piano metaontologico del concetto, spingendo al tramonto ogni considerazione ontologica e metafisica delle cose, e insieme prescrive di riconsiderarle come oggetti, come tali relazionate al concetto. È qui che compare la finalità interna, la vita, e con essa l'idea, che realizza I'assoluta unità di concetto e oggetto. Questo appare anche il punto e il luogo di più stretta saldatura fra logica e metafisica nel pensiero hegeliano, dove I'essere depone la primitiva indeterminatezza e vacuità e raggiunge - arricchito da tutti i contenuti, negati ma al contempo conservati – “il significato della verità”.

Leo Lugarini (1920-2005) è stato professore di filosofia all'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e uno dei più significativi studiosi del pensiero hegeliano. Tra le sue numerose pubblicazioni segnaliamo: La logica trascendentale kantiana (1950), Sulla questione heideggeriana del superamento della metafisica (1958), Aristotele e I'idea della filosofia (1961; 1972), Esperienza e verità (1964), Hegel dal mondo storico alla filosofia (1973), Gli orizzonti cassireriani della filosofia trascendentale (1983), Prospettive hegeliane (1986).

No comments:

Post a Comment